NEWS

IL TRAVOLGENTE AVVIO DI STAGIONE DEI MOTORI VORTEX

Arrivati a metà stagione, il primo bilancio dei risultati ottenuti da i motori Vortex è decisamente positivo. Tantissimi i successi raccolti sia nelle classi monomarcia sia in quelle con il cambio, a conferma, una volta di più, di come i prodotti della Casa motoristica italiana siano al top del karting mondiale.

17-05-2017

VORTEX DDJ (classe OKJ).
L’inizio di stagione conosce una sola parola: vittoria. Il motore DDJ vince consecutivamente le prime 4 gare più importanti della stagione: WSK Champions Cup (Adria), Winter Cup (Lonato), WSK Super Master Series Rd.1 e Rd.2 (Adria e Castelletto di Branduzzo).
Al termine delle 4 gare della WSK Super Master Series il Vortex DDJ conquista la vittoria e si prende 7 dei primi dieci posti della classifica finale.

VORTEX DDS (classe OK)
È marchiata Vortex la maggioranza dei motori verificati durante i 4 round della WSK Master Series: ben il 61% dei propulsori OK che scendono in pista arrivano dall’azienda del gruppo OTK. Tra di loro ci sono anche il motore vincitore del Campionato e i 7 motori che si piazzano nei primi 10 posti della classifica finale.
L’Europeo è ancora più... Vortex. Nel primo round, a Sarno, il DDS monopolizza il podio: primo, secondo e terzo posto conquistati. Ma non finisce qui, perché l’intera top 10 della finale è firmata Vortex DDS.

VORTEX RKZ (classe KZ E KZ2)
Nei 4 round della WSK Super Master Series il bottino è di 11 vittorie di manche; 2 vittorie in prefinale e 2 vittorie in finale. Il tutto condito con 1 pole position e 11 best lap registrati tra heat, prefinali e finali.
Nei primi due round del CIK-FIA European KZ Championship, arrivano 4 vittorie di manche (su 6 manche disputate in totale); 5 best lap, tra cui quello della finale di Genk e 2 pole position: ovvero, sia a Sarno, sia a Genk, il motore più veloce in pista, nel giro secco, è stato un Vortex RKZ.
Sempre a Genk, in Belgio, si disputa il primo round dell’europeo KZ2 e l’esordio è dei migliori: Vortex conquista il primo e il terzo gradino del podio della finale, vince 5 manche su 10, segna 5 best lap e sigla la pole position: anche in KZ2, a Genk, quindi, il motore più veloce, nel giro di qualifica, è marchiato Vortex.

VORTEX MR3 (classe 60 MINI)
Anche nella categoria dei più giovani Vortex conquista affermazioni in serie. 7 manche, 3 prefinali e 1 finale sono le vittorie conquistate nei 4 round della WSK Super Master Series. A cui si aggiungono 2 best lap e 1 pole position.