NEWS

VORTEX AL TOP NELLA WSK OPEN CUP DI LONATO

Podio Vortex nella categoria OKJ della WSK Open Cup, andata in scena sul South Garda Karting di Lonato

28-06-2018

OKJ – MOTORE DDJ
Dopo più di due mesi di attesa dall'ultimo appuntamento della WSK Super Master Series, nel weekend 21-24 giugno è andata in scena la WSK Open Cup, prova unica organizzata da WSK Promotion sul circuito South Garda Karting di Lonato. Un appuntamento nel quale i motori Vortex hanno dimostrato una competitività senza eguali, a partire dai DDJ utilizzati nella categoria OK Junior. Qui il 39% dei piloti registrati (26 su 67) hanno scelto le prestazioni dei nostri propulsori, che hanno saputo distinguersi in particolar modo grazie al talento di Kirill Smal. Il giovane pilota russo ha iniziato il weekend con il terzo tempo in qualifica, dal quale ha costruito la propria scalata al successo con due vittorie e due secondi posti nelle manche eliminatorie. Questi risultati, infine, sono culminati con il trionfo nella prefinale B e nella gara decisiva, dove Smal non ha avuto rivali e ha potuto conquistare il titolo di Campione 2018 della WSK Open Cup. Ma nella categoria OKJ i motori Vortex sono risultati vincenti anche per mano di altri giovani talenti: nelle heat di qualifica, infatti, sono arrivati sul gradino più alto del podio Rafael Camara (Kosmic Racing Department), Nikita Bedrin (Tony Kart Racing Team), Conrad Laursen (Ricky Flynn Motorsport) e Luca Griggs (Lennox Racing Team), per un totale di ben sette piloti capaci di centrare la Top 10 al termine delle manche. I nostri DDJ, inoltre, hanno centrato tutte e tre le piazze del podio della finale: assieme al vincitore Kirill Smal si sono imposti Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport) e Nikita Bedrin, mentre hanno completato la Top 10 Rafael Camara (quarto), Zak O Sullivan (quinto), Conrad Laursen (ottavo) e Kai Askey (nono).

OK – MOTORE DDS
Buoni risultati per i motori Vortex anche nella classe OK, la più corposa dal momento che ben 14 piloti su 33 registrati (42%) hanno scelto le performance dei nostri DDS nella lotta per la vittoria. In questa categoria il più consistente è stato il britannico Harry Thompson (Ricky Flynn Motorsport), quinto in qualifica e bravo ad aggiudicarsi tutte e tre le manche eliminatorie. Assieme al compagno di squadra Zane Maloney, al portabandiera del Tony Kart Racing Team Noah Milell e all'esperto Roman Stanek del Kosmic Racing Department, il pilota inglese si è classificato nella Top 10 al termine delle heat, mentre in finale è stato David Vidales (Tony Kart Racing Team) ad imporre il proprio talento sul resto della concorrenza centrando il gradino più basso del podio. Nella gara decisiva, inoltre, sono arrivati nei primi dieci anche Noah Milell e Roman Stanek.

KZ2 – MOTORE RKZ
Nella classe regina, la KZ2, i motori Vortex RKZ sono stati scelti da 10 piloti su 43 registrati (23%): tra questi l'esperto Marco Ardigò (Tony Kart Racing Team) ha subito imposto la propria legge centrando due successi nelle manche eliminatorie che gli sono valsi il terzo posto al termine delle heat. Il successivo trionfo in prefinale A, poi, gli ha permesso di scattare dalla pole position per la gara decisiva, dove invece ha dovuto cedere il passo ai suoi rivali arrivando secondo sotto la bandiera a scacchi. Assieme a lui si sono confermati in grande crescita il compagno di squadra Matteo Viganò e il ceco Patrik Hajek (Kosmic Racing Department), entrambi nella Top 10 al termine delle manche di qualifica e della finale di categoria.