NEWS

Vortex Campione del Mondo KZ con Hajek e vincitrice dell’International KZ2 Super Cup con Viganò

Per mano di Patrik Hajek e Matteo Viganò i motori Vortex RKZ dominano la scena sul circuito belga di Genk, conquistando i due titoli più ambiti delle classi con il cambio: il FIA Karting World KZ Championship e l’International ZK2 Super Cup

12-09-2018

KZ – MOTORE RKZ
L'appuntamento più importante della stagione 2018 del karting internazionale a marce si rivela un autentico successo per Vortex: nel weekend 7-9 settembre sul circuito di Genk (Belgio) i motori RKZ presenti per contendersi il FIA Karting World KZ Championship sono sette (23% dei verificati), tra questi c’è quello di Patrik Hajek, che durante tutto il lungo fine settimana mostra un passo inavvicinabile per chiunque. Il portacolori del Kosmic Racing Department si mette in luce fin dalle qualifiche con il terzo tempo assoluto. Da questa base Hajek costruisce le sue vittorie in tutte le tre manche disputate: risultati che gli valgono la pole position della finale. Qui il pilota ceco non sbaglia nulla: grazie a una partenza perfetta e sostenuto dalle prestazioni costanti del motore RKZ, Hajek tiene a debita distanza i propri avversari, transita per primo sotto la bandiera a scacchi e diventa il primo Campione del Mondo della categoria KZ della Repubblica Ceca.

Oltre ad Hajek, è da sottolineare anche la prova del motore Vortex di Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team), quarto in qualifica e quarto dopo le manche, nelle quali conquista due ottimi terzi posti. Peccato che durante la finale un contatto in bagarre al termine del primo giro gli tolga ogni possibilità di lottare per la vittoria.
Questi i nomi dei piloti motorizzati Vortex presenti sul circuito di Genk per il FIA Karting KZ Championship: Patrik Hajek, Simo Puhakka e il compagno di squadra Noah Milell, Guust Specken (Guust Specken Racing), Jeremy Iglesias (Formula K Racing Team), Francesco Celenta (Praga Racing Team) e Leon Kohler (Energy Corse).

KZ2 – MOTORE RKZ
I motori Vortex si confermano assoluti protagonisti anche nell’appuntamento clou della classe KZ2: la FIA Karting International Super Cup. I propulsori RKZ sono scelti da 13 piloti sui 105 verificati (12%) e si dimostrano al top grazie al talento di Matteo Viganò. Il pilota italiano del Tony Kart Racing Team è bravo a sfruttare tutto il potenziale a propria disposizione fin dalle qualifiche del venerdì, nelle quali conquista la pole position fermando il cronometro sul 52''411.
La sua scalata al successo prosegue con cinque vittorie di manche e un terzo posto che gli permettono di scattare dalla prima casella della griglia di partenza della finale. Da qui Viganò riesce a contenere bene il ritorno degli avversari e chiude la prova tagliando per primo il traguardo.
La grande soddisfazione di Vortex per questo titolo è completata dal terzo posto dell’altro portacolori del Tony Kart Racing Team David Vidales, bravissimo a recuperare ben 5 posizioni nella gara decisiva.
Tra gli altri buoni risultati raccolti dai motori Vortex RKZ a Genk vanno sottolineati quelli di Alexander Schmitz (secondo in qualifica e autore di due vittorie e un terzo posto nelle manche), Pieter Carette (un secondo posto nelle heat), Alessio Piccini (un terzo posto nelle heat e il giro veloce in finale) e Alessandro Giardelli (un successo e un terzo posto nelle heat).