NEWS

IL FIA KARTING EUROPEAN CHAMPIONSHIP DI VORTEX COMINCIA CON UN PODIO

Ad Angerville, i piloti spinti dai nostri propulsori ottengono ottimi risultati. In particolare, il motore DJT conquista due gradini del podio in OK-Junior

23-04-2019

OKJ
Anche in occasione del French Grand Prix, primo appuntamento della stagione dei campionati europei FIA Karting 2019, il motore DJT è una presenza costante nelle prime posizioni. Il podio di Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport) e Jamie Day (Lennox Racing Team), quest’ultimo dopo aver recuperato otto posizioni, corona un fine settimana in cui i propulsori del gruppo OTK hanno ribadito ancora una volta la loro velocità e affidabilità.
Nei primi dieci della finale arrivano infatti anche Josep Maria Martì (Tony Kart Racng Team, quarto), Ugo Ugochukwu (Ricky Flynn Motorsport, quinto), Alexander Dunne (Tony Kart Racing Team, settimo) e Kajus Siksnelis (Ward Racing), che scala dodici posizioni fino al decimo posto.
Ma al di là della finale, il primo round del Fia Karting European Championship comincia bene sin dal venerdì per il marchio Vortex: James Wharton (Ricky Flynn Motorsport, secondo), Alexander Dunne (terzo), Artem Severiukhin (Ward Racing), Jamie Day, Ugo Ugochuckwu e Thomas Ten Brinke fanno parte del gruppo dei dieci piloti più veloci al termine delle qualifiche.
Il motore DJT si dimostra un’opzione vincente anche nelle batterie con due vittorie a testa per Jamie Day e Thomas Ten Brinke e ancora i primi posti di Ugo Ugochukwu, James Wharton e Alexander Dunne. A questi si aggiungono numerosi secondi e terzi posti anche grazie a Nikita Bedrin (Tony Kart Racing Team) e Conrad Laursen (Ricky Flynn Motorsport).

OK
È il motore DST a spingere i piloti che hanno scelto il marchio Vortex per affrontare il competitivo schieramento della categoria OK. Tra questi, i migliori sono Dino Beganovic (Ward Racing), Sebastian Montoya (Tony Kart Racing Team), Matheus Morgatto (Tony Kart Racing Team), Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) e Harry Thompson (Ricky Flynn Motorsport).
Lo svedese del team Ward Racing ottiene un successo in batteria e un secondo posto dopo essere stato uno dei più veloci in qualifica (settimo). Morgatto è tra i più costanti e veloci del fine settimana: dopo i due secondi e il terzo posto, con best lap, nelle batterie, e il sesto posto in qualifica, termina la finale in decima posizione.
Vortex è ancora al primo posto con Sebastian Montoya in una batteria in cui il compagno di marca Joseph Turney, autore anche del giro veloce, chiude terzo al termine di una scalata di 19 posizioni.
Ottimo secondo posto anche per Harry Thompson, che fa segnare anche il terzo best lap complessivo per Vortex nel corso del fine settimana.

Il prossimo appuntamento per la classi OK e OKJ con il FIA Karting European Chammpionship sarà il 19 maggio a Genk; prima, però, scenderanno in pista le motorizzazioni KZ e KZ2: a Wackersdorf, il 5 maggio.