NEWS

VORTEX IN CIMA AL PODIO ALLA WINTER CUP

I motori Vortex occupano il podio della 25° Winter Cup grazie alla vittoria di Joseph Turney e la seconda posizione di Lorenzo Travisanutto in OK. Freddie Slater è secondo nella finale della OKJ. Ben 64 i piloti nella Mini motorizzata totalmente ROK by Vortex

19-02-2020

OK: Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) centra il successo alla Winter Cup, in una categoria, la OK, che ha visto i motori Vortex DDS più volte in testa alle classifiche. Sul podio della finale sale anche Lorenzo Travisanutto (Tony Kart Racing Team), secondo e protagonista del fine settimana al South Garda Karting con 2 vittorie nelle Heats al pari di Turney, il quale però vince anche la sua Super Heat. Tra i vincitori del fine settimana con Vortex bisogna ricordare anche Nikita Bedrin (Ward Racing), con tre successi nelle Heats e ottimo quinto in finale dopo lo sfortunato ritiro nella Super Heat. Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team) sfrutta tutta la potenza del propulsore made in OTK Kart Group per recuperare 11 posizioni fino a vincere una Heat e ne rimonta altre nove in finale per concludere nei primi dieci. Si contano altri due secondi posti nelle manches per Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport) mentre la gara decisiva si conclude con un ottimo sesto posto per Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department), autore di altri piazzamenti in top ten assieme a Diego Contecha (Tony Kart Racing Team).

OKJ: Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport) è il migliore dei 14 piloti spinti dai motori DDJ schierati per la finale. Le performance del propulsore Vortex aiutano l’inglese a farsi valere in una gara senza esclusione di colpi, che vede Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team) lottare costantemente nelle prime posizioni e tagliare il traguardo al secondo posto. Una penalità sfortunatamente annulla questo risultato, ma il polacco porta comunque a casa una vittoria nella Super Heat impreziosita da un giro veloce. Artem Severiukhin (Ward Racing) conclude al nono posto dopo essere stato costantemente nei primi dieci, mentre Krapin Konstantin (Ward Racing) è anche autore di una vittoria nelle manche. Tra i più veloci del fine settimana, ma sfortunati in finale, bisogna ricordare anche Ugo Ugochulwu (Ricky Flynn Motorsport), due volte terzo, e Alexander Gubenko (Kosmic Kart Racing Department), terzo nella Super Heat e due volte in top ten nelle Qualifying Heats.

KZ2: I propulsori Vortex RSZ e RTZ consentono al pilota ufficiale Tony Kart Simo Puhakka di strappare la Pole Position del venerdì e di proseguire il finse settimana con altre due vittorie e due secondi posti nelle Heats. In finale, il finlandese è sesto, mentre Paul Evrard (Tony Kart Racing Team) è capace di migliorare la propria posizione di partenza in tutti i turni del weekend. Alessandro Buran (Renda Motorsport) strappa il miglior giro nella ultima Heat conclusa al secondo posto a cui si aggiunge anche un terzo e altri due piazzamenti nei primi dieci. Da segnalare anche le splendide rimonte di Alessio Piccini (Tony Kart Racing Team), che nelle Heats recupera 22 posizioni.

MINI ROK: A fare da splendida cornice alla Winter Cup ci pensa la categoria dedicata ai più giovani, con 64 piloti tutti equipaggiati con i propulsori Vortex. L’affidabilità e le prestazioni dei motori Mini ROK contribuiscono ancora una volta a dare vita a un weekend di grande spettacolo, permettendo ai piloti di confrontarsi in un contesto equilibrato e senza compromessi sul piano della performance.