NEWS

VORTEX CONQUISTA LA “CHAMPIONS OF THE FUTURE” 2022

Sul circuito Franciacorta Karting Track, teatro dell’ultimo round della Euro Series, i nostri motori sono protagonisti assoluti con il successo in campionato dell'unità DST (con Joseph Turney, nella classe OK) e la vittoria nella finale del DJT (con Kirill Dzitiev, nella categoria OKJ).

27-06-2022

OK – Il nostro DST si presenta a Franciacorta come il motore da battere nella classe regina dei kart monomarcia. Infatti, Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team) e Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) occupano le prime due posizioni in classifica generale. Già nelle qualifiche, il britannico strappa il miglior tempo nel gruppo 3 e si classifica terzo nella graduatoria provvisoria. Bottino considerevole per Vortex anche nelle qualifying heat: 8 vittorie e 6 giri veloci. In totale, tutto il campionato, Vortex colleziona un bottino record di 30 vittorie e 30 giri veloci nelle qualifying heat (su 60 manche totali disputate).

La composizione della griglia di partenza della finale vede circa il 40% dei concorrenti equipaggiati con il motore DST e ben quattro di questi occupano le prime cinque posizioni, tra cui l’intera prima fila. Al primo giro, Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team) prende in mano le redini della gara e, sul traguardo finale, conclude in terza posizione, prima di ricevere una penalità di 5 secondi per lo spoiler frontale in posizione non corretta. Turney gioca d’astuzia, evita i guai e conquista il titolo del campionato, mentre Coluccio completa la doppietta con il secondo posto.

Da registrare l’impressionante rimonta di 21 posizioni per Oscar Pedersen (Ward Racing), quarto sotto la bandiera a scacchi. Partecipano alla finale anche Walther David (Koski Motorsport), Caspian Hagman (Ward Racing), James Egozi (Tony Kart Racing Team), Oscar Wurz (Tony Kart Racing Team), Eemili Koivisto (Koski Motorsport), Juho Valtanen (Tony Kart Racing Team), Ean Eyckmans (EGP Racing Team), Keanu Al Azhari (Tony Kart Racing Team), Albin Stureson (JP Racing) e Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport).

OKJ – Terzo successo in campionato, su quattro appuntamenti, per il nostro motore DJT nella categoria “Junior”. Il weekend italiano si apre con tre piloti dotati dei propulsori Vortex nelle prime cinque posizioni della classifica combinata delle qualifiche: Thomas Strauven (Ricky Flynn Motorsport) e Maciej Gladysz (Ricky Flynn Motorsport) sono i più veloci dei rispettivi gruppi mentre Elliot Kaczynski (Ward Racing) è il secondo più rapido nel gruppo 1. Le qualifying heat confermano le ottime performance del DJT, con 6 vittorie (più di 1/3 delle gare in programma) e 9 giri veloci (il 60% del totale).

La finale, che vede al via il 38% dei concorrenti equipaggiati con il DJT by Vortex, è terra di conquista di Kirill Dzitiev (Ward Racing), in grado di risalire velocemente 9 posizioni nel corso della gara e di vincere per la seconda volta nella Champions of the Future Euro Series. Altri quattro piloti motorizzati Vortex occupano la Top 10: sono Jimmy Helias (Tony Kart Racing Team), Alfie Slater (Ricky Flynn Motorsport), Strauven e Guillaume Bouzar (Koski Motorsport), con quest’ultimo che si distingue per una rimonta record di 24 posizioni.

Disputano la finale anche Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team), Marcel Kasprzycki (Ward Racing), Salim Hanna (Ricky Flynn Motorsport), Guy Albag (Ward Racing), Dmitry Matveev (Koski Motorsport), Marcus Saeter (Ward Racing) oltre ai già citati Gladysz e Kaczynski.

Oltre a tre finali vinte, Vortex ottiene, nell'arco del campionato, un totale di 2 pole position (su 4), 15 vittorie e 20 giri veloci nelle qualifying heat (su 60 disputate) a cui si aggiungono 4 vittorie nelle super heat (su 8), a conferma dell’estrema competitività dell’unità DJT.